AVATAR per promuovere la salute negli adolescenti

Schermata 2016-09-28 alle 10.10.00Dal 25 al 28 settembre, un team multidisciplinare di medici, psicologi, biologi, informatici, nonché esperti di grafica e web dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR di Pisa diretto dal Dott. Alessandro Pingitore, si recherà in Calabria, presso l’Istituto Comprensivo Statale di Tiriolo (CZ), per iniziare il progetto AVATAR, uno studio sugli alunni delle scuole secondarie di primo grado, allo scopo di promuovere la salute ed il benessere. L’Istituto scolastico di Tiriolo, con la sua Dirigente, la Prof. Rita Paone, si è mostrato sin dall’inizio sensibile all’argomento, formalizzando un rapporto di collaborazione scientifica con l’Istituto del CNR. Successivamente attorno al progetto, grazie alla collaborazione dei Dirigenti Scolastici, Lucio Bontempelli e Brunella Reale e i docenti dell’Istituto Tongiorgi di Pisa, si è creata la “RETE ULISSE - Scuole insieme per la ricerca scientifica e l'innovazione didattica”, che ha contribuito a trasformarlo in progetto ad nazionale, coinvolgendo al momento 10 scuole sparse in tutto il territorio italiano. La RETE ULISSE è infatti è finalizzata a realizzare, attraverso una pluralità di azioni, una organica collaborazione tra scuole ed enti di ricerca al fine di promuovere la ricerca scientifica e didattica e le attività di disseminazione e di formazione.

Il progetto AVATAR, in linea con il programma europeo “Guadagnare salute” atto a promuovere stili di vita in grado di contrastare il peso delle malattie croniche, è finalizzato a fornire al mondo della scuola un contributo propositivo, multimediale e modulabile sulla base delle esigenze e delle realtà in cui la scuola si relaziona, per la pratica responsabile di corretti stili di vita; oltre a promuovere campagne di informazione che mirino a modificare quei comportamenti che favoriscono l'insorgere di malattie degenerative di grande impatto epidemiologico.

La scelta della Calabria come regione pilota su cui applicare e testare il progetto AVATAR è conforme con quanto emerso dal Piano di Prevenzione Regionale 2014-2018, che ha evidenziato come la popolazione calabrese tra i 6 e i 15 anni, rispetto alla media nazionale, sia caratterizzata da sovrappeso, inadeguata alimentazione e ridotta attività fisica, indicando un elevato rischio di sviluppare patologie collegate ad uno stile di vita potenzialmente dannoso. Da qui la necessità di promuovere una crescita responsabile e consapevole attraverso l’adozione di stili di vita sani e di comportamenti di rifiuto nei confronti di qualunque forma di dipendenza in una logica di ricerca di un benessere psicofisico e affettivo.

AVATAR, avrà come obiettivi quelli di:a) promuovere tra gli studenti lo stato di salute e benessere mediante la valorizzazione dello stile di vita, del profilo psicologico, delle capacità relazionali, del successo scolastico e formativo; b) definire interventi personalizzati finalizzati alla prevenzione primordiale mediante l’utilizzo di una nuova forma di apprendimento, la Gamification, una nuova tecnologia in cui si utilizzano le dinamiche dei videogames in contesti sociali utilizzando un linguaggio tipico degli adolescenti; c) coinvolgere Scuole, docenti, genitori, Enti Locali, Associazioni, in scelte finalizzate alla riduzione di comportamenti a rischio e alla definizione di percorsi adeguati alla popolazione scolastica di riferimento;d) proporre un modello didattico formativo integrato e modulabile sulle necessità locali, che si componga di attività a classi aperte, progettate e realizzate dalle scuole, e di una piattaforma web che possa essere utilizzata dagli insegnanti come supporto alle attività e che possa essere impiegata autonomamente dagli studenti per attività di rinforzo e di monitoraggio del proprio stile di vita.

 

Scopo è quello di creare una piattaforma web rivolta a diverse figure professionali. Grazie alla modulabilità e all’interattività, i risultati ottenuti nelle varie fasi del progetto saranno indirizzati ai ricercatori, che potranno condurre studi epidemiologi e definire interventi mirati di prevenzione, ai docenti, che potranno impiegare i programmi di educazione presenti nella piattaforma e monitorare il benessere dello studente, agli psicologi, che operano nell’ambito scolastico, per monitorare lo sviluppo e la crescita del ragazzo, ed infine agli studenti, che potranno fruire dei contenuti interattivi presenti nella piattaforma per aumentare, mediante processi di apprendimento attivo, la consapevolezza verso il proprio stato di salute.

La promozione della salute negli adolescenti, secondo il concetto AVATAR, verrà condotta mediante la creazione e l’implementazione di uno strumento di formazione interattiva basato sia su interventi nelle scuole che applicazioni per smartphone, che consentirà da un lato di educare ad un corretto stile di vita, dall’altro di sviluppare la consapevolezza e l’autonomia nelle scelte riguardanti il benessere e la salute. Le azioni di promozione della salute, e in specifico di educazione, comunicazione e formazione, saranno finalizzate al sostegno di interventi educativi, all’interno delle attività didattiche e curricolari, orientate all’empowerment individuale e di gruppo.

La salute, così intesa, assume un significato ben più ampio che investe tutti gli aspetti, fisici e psichici, della persona e indica, al di là dell’assenza di patologie, uno stato di benessere globale. La promozione della salute viene perciò, in tal modo, ad identificarsi con la promozione del benessere e può realizzarsi solo attraverso politiche pubbliche coerenti e sinergiche, dove mondo scolastico, ricerca scientifica e settore tecnologico si fondono per la definizione di un modello condiviso di educazione alla salute, che tenga conto di un approccio scientifico rigoroso, ma inserito in un adeguato contesto relazionale, etico e sociale, da utilizzare nei diversi contesti, quali la scuola e la famiglia.

 

Dott. Alessandro Pingitore                       

Istituto di Fisiologia Clinica, Pisa

Consiglio Nazionale delle Ricerche

 

Prof.ssa Rita Paone

Istituto Comprensivo Statale di Tiriolo (CZ)

 

 

 

 

 

FaLang translation system by Faboba